La partenza si avvicina …

… e le emozioni sono a mille!

Secondo me non c’è niente di più bello dell’ansia che ti assale quando si avvicina la data del viaggio che hai programmato!

L’adrenalina e l’eccitazione che ti pervadono. La trepidazione e la frenesia che prendono possesso del tuo corpo, e tu non puoi farci niente.

Forse è ancora più bello del viaggio stesso.

Io pianifico tutto, e quando si tratta di organizzare un viaggio non sono da meno. Gli ultimi giorni sono un concentrato di energia. Controllo tutto nel dettaglio, rileggo le guide di viaggio, controllo di aver inserito, sulla mia lista, tutti i luoghi che voglio visitare e rileggo per l’ennesima volta i racconti di altri viaggiatori.

Sì, per me la fase che precede un viaggio è la parte migliore! 

Abbiamo prenotato il nostro viaggio con molti mesi di anticipo, facciamo sempre così, in questo modo abbiamo la possibilità di trovare i prezzi migliori, i posti che preferiamo sull’aereo e abbiamo una scelta più vasta per quanto riguarda l’alloggio. Dopo aver prenotato tutto avevo l’impressione che il tempo non passasse. Le ore mi sembravano giorni e i mesi anni! Ho cominciato a fare liste su liste, a disfarle e a rifarle, ma niente il tempo non passava. Poi ad un certo punto mi sono svegliata e mancavano solo poche settimane alla partenza. E quell’ansia pre-viaggio che amo cominciava a farsi sentire prepotente.

Potrei definirmi un'amante dell'adrenalina. Mi nutro dell'attesa prima del viaggio

Alcuni preparano la valigia pochi giorni prima di partire, se non il giorno prima. Io no! 

Preparo il bagaglio almeno due settimane prima, e continuo a ricontrollarlo almeno una volta al giorno, aggiungendo e togliendo. Preparo liste su liste, chi mi legge da un po’ sa quanto io le ami,  dei posti da visitare, dei luoghi consigliati da altri viaggiatori, dei ristoranti migliori e di quelli che voglio provare. E’ tutto programmato mesi e mesi prima della partenza.

La prima cosa che faccio, anche prima di prenotare il viaggio, è comprare la guida della lonely planet. Ne ho provare altre ma, secondo me, queste sono le migliori. 

Vorrei davvero riuscire a farvi capire cosa provo prima di un viaggio, ma non ci riesco. Non è facile scrivere e spiegare le emozioni. 

So soltanto che quando arriva il giorno della partenza ho un’eccitazione incredibile, con la mente sono già sul posto, e so già che proverò un’emozione indescrivibile. So già che avrò gli occhi lucidi osservando tutto ciò che mi circonda. Ritrovandomi in un posto nuovo, tutto da scoprire. Sarò lì, col naso all’insù a immagazzinare i ricordi di quei giorni per custodirli gelosamente nel mio cuore.

Se amate i viaggi come li amo io sicuramente mi capirete. 

Penso che i viaggi siano la cosa migliore che possa esistere. Non potrei vivere senza. 

E quando mi ritrovo sull’aereo, verso il ritorno a casa, sto già stilando la lista del mio prossimo viaggio.

Perché ogni viaggio ti porta a volerne di più, come una droga di cui non puoi farne a meno. 

A presto da Tokyo!